Diario del CoderDojo #7

Sabato scorso, 18 marzo 2017, alla biblioteca comunale di Ozzano dell’Emilia, si è tenuto il consueto appuntamento mensile con il CoderDojo, nel quale bambini e ragazzi hanno programmato insieme, divertendosi. Non tutti i bambini erano di Ozzano: alcuni sono venuti da Castel San Pietro, dove si è sparsa la voce dei nostri dojo 🙂

Presente anche Gabriella d’Orsi, l’animatrice digitale dell’IC di Ozzano, sempre attenta e attiva alle iniziative legate al coding e alle innovazioni tecnologiche e digitali che possono aiutare i nostri ragazzi e migliorare la nostra scuola.

E’ stato un CoderDojo particolare, che ha visto bambini molto piccoli accanto ai ragazzi delle medie (e uno del liceo), giocare con le BeeBot per riuscire a riprodurre, con Scratch, il comportamento del robot.

Per chi non le conoscesse, le BeeBot sono dei piccoli robot che vengono usati per insegnare la programmazione ai bambini molto piccoli, che non sanno ancora leggere e scrivere. L’obiettivo di queste apette è raggiungere un fiore (il traguardo) percorrendo un certo percorso su un tappeto, che abbiamo preparato con un cartoncino. Per riuscire ad arrivare al fiore, i bambini devono “programmare” l’ape, riuscendo così a capire molto bene (giocando!) il concetto di sequenza di comandi e loro esecuzione per raggiungere l’obiettivo.

Dopo aver provato, tutti insieme, come funziona il BeeBot, abbiamo chiesto ai bambini (e ai ragazzi) di creare un BeeBot virtuale con Scratch. Abbiamo dato loro gli sfondi per poter creare vari livelli e gli sprite necessari (l’ape, il fiore e i bottoni). La sfida è stata difficile ma alla fine tutti sono riusciti, con grande soddisfazione, a realizzare il loro BeeBot, inserendo fino a quattro livelli di gioco!

Abbiamo rivisto l’uso delle variabili e accennato al concetto di “lista”, lasciando l’implementazione di quest’ultima ad una versione più complicata del gioco, da approfondire a casa o in un prossimo dojo.

Molte sono le cose che ci stanno colpendo positivamente in questi dojo: i ragazzi (anche i bambini più piccoli) sono molto partecipi e quando chiediamo loro come si potrebbero risolvere i vari problemi che si incontrano, cercano tutti di dare la loro soluzione, alzando la mano e proponendo procedimenti. Questo è quello che si chiama collaborative problem solving 🙂

Abbiamo anche notato che spesso, quando un bambino si gira verso di noi per chiederci qualcosa, i vicini si fanno avanti prendendo il nostro posto nel proporre la loro risoluzione del problema … e questo è un altro grande obiettivo raggiunto.

I nostri ninja sono veramente cool!

Un plauso anche ai loro genitori, che hanno la pazienza di stare con noi per tre ore, aiutandoci e partecipando attivamente alla vita del dojo 🙂

Grazie come sempre al nostro Istituto Comprensivo, al Comune di Ozzano Emilia e alla Biblioteca comunale 8 marzo per la loro partnership in questo progetto. Grazie infinite anche al papà di Elisa, che è sempre disponile ad aiutarci nella preparazione della sala!

Alla prossima e ricordate: “above all, be cool!”

Settimo evento CoderDojo a Ozzano!

Il settimo evento è aperto a 15 bambini/e e ragazzi/e che vogliono imparare, divertendosi, le basi della programmazione con Scratch o a chi vuole approfondire quanto appreso nei primi eventi. Ricordiamo che i posti sono limitati e in caso di esaurimento degli stessi sarà attivata una lista d’attesa alla quale si accederà nel caso in cui dovessero esserci delle rinunce.

DOVE SI TERRA’ E QUANTO DURERA’ L’EVENTO?

Vi aspettiamo sabato 18 marzo dalle 15.00 alle 18.00 presso la sala al secondo piano della Biblioteca comunale 8 marzo 1908 (P.zza S. Allende, 18) di Ozzano dell’Emilia (BO). L’incontro durerà circa 3 ore durante le quali i ragazzi potranno fare la pausa merenda. L’evento è completamente gratuito.

ISCRIZIONI

Per poter partecipare è necessario iscriversi all’evento mandando una mail all’indirizzo seguente:

coderdojo.ozzanoemilia@gmail.com

Le iscrizioni si accettano a partire dalle ore 21 di domenica 12. Le mail che arriveranno prima del momento indicato non saranno considerate. Specificate nel campo oggetto del mail “Iscrizione CoderDojo”. Nel testo della mail inserite nome e cognome del genitore, nome del ragazzo, scuola e classe frequentata.

COSA PORTARE

  • Un panino o uno snack e una bottiglietta d’acqua per la pausa merenda.
  • Un computer portatile, meglio se con interfaccia wireless, con mouse e la versione offline di Scratch installata (versione 2). Scratch è un programma gratuito che potete scaricare dal sito http://scratch.mit.edu/scratch2download/. Gira su Windows, Mac e Linux. Se avete problemi di installazione scriveteci a coderdojo.ozzanoemilia@gmail.com. Il giorno dell’evento saranno disponibili copie del programma, ma vi consigliamo di installarlo prima per evitare ritardi. Chi avesse difficoltà, lo segnali per tempo via mail.
  • Per i minori di anni 12, il genitore deve rimanere durante tutta la sessione.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Per capire meglio di cosa si tratta, visitate il sito https://coderdojoozzanoemilia.wordpress.com oppure scrivete all’indirizzo coderdojo.ozzanoemilia@gmail.com. Chi vuole essere aggiornato sulle attività del CoderDojo, può inviarci la richiesta di essere inserito nella newsletter dedicata. Se siete interessati a diventare volontari del dojo, contattateci 🙂

E ricordate “Above All: Be Cool”!

Diario del sesto evento

Dopo due eventi pomeridiani in biblioteca, il 18 febbraio siamo tornati alla scuola Ciari. L’evento si è svolto sabato mattina, dalle 9 alle 12, e hanno partecipato 15 bambini e bambine della scuola primaria. A differenza delle volte precedenti, nelle quali abbiamo creato dei giochi, questa volta l’argomento affrontato è stato lo storytelling con Scratch.

I bambini hanno imparato a fare interagire gli sprite (sviluppare un dialogo di diverse battute) in scenari mutevoli (cambiare sfondo durante il succedersi della storia). Ovviamente si è lasciato un ampio margine alla creatività dal punto di vista narrativo e alla fine si è visto di tutto: dalle chiacchierate tra animali ai dialoghi madre-figlia su cosa fare da grande 🙂

Da un punto di vista didattico, l’obiettivo dello storytelling è quello di costruire storie attorno ad un tema specifico per mettere a fuoco alcuni concetti fondamentali, rendendo più interessante e divertente quello che si sta studiando. Nel nostro dojo abbiamo cercato di avvicinare i bambini a questa ulteriore possibilità offerta da Scratch ed è con grande piacere che abbiamo saputo che molti bambini, già dallo stesso pomeriggio, hanno voluto continuare il lavoro iniziato al dojo, proseguendo autonomamente la loro storia!

Alcuni bambini hanno voluto approfondire come generare, riprodurre e utilizzare i suoni nelle storie animate e hanno scoperto quanto sia facile e divertente farlo. Anche questa volta, al termine dell’incontro, chi voleva ha potuto illustrare il proprio lavoro a tutti gli altri ninja.

Abbiamo inoltre avuto il piacere di ospitare al dojo alcuni docenti dell’IC 22, invitati dal Dirigente Scolastico, interessati a portare il coding nelle scuole dell’Istituto Comprensivo bolognese.

Grazie come sempre al nostro Istituto Comprensivo e al Comune di Ozzano Emilia, per la loro partnership in questo progetto.

Ci vediamo al prossimo CoderDojo, che sarà sabato 18 marzo 2017, alle ore 15. 

E’ in arrivo il CoderDojo di carnevale!

Il prossimo evento in programma è aperto a 15 bambini/e e ragazzi/e che vogliono imparare, divertendosi, le basi della programmazione con Scratch o a chi vuole approfondire quanto appreso nei primi eventi. Ricordiamo che i posti sono limitati e in caso di esaurimento degli stessi sarà attivata una lista d’attesa alla quale si accederà nel caso in cui dovessero esserci delle rinunce.

DOVE SI TERRA’ E QUANTO DURERA’ L’EVENTO?

Vi aspettiamo sabato 18 febbraio dalle 9.00 alle 12.00 presso la scuola primaria “B. Ciari” in viale 2 giugno 49, a Ozzano dell’Emilia (BO). L’incontro durerà circa 3 ore durante le quali i ragazzi potranno fare la pausa merenda. L’evento è completamente gratuito.

 ISCRIZIONI

Per poter partecipare è necessario iscriversi all’evento mandando una mail all’indirizzo seguente:

coderdojo.ozzanoemilia@gmail.com

Le iscrizioni si accettano a partire dalle ore 21 di domenica 12. Le mail che arriveranno prima del momento indicato non saranno considerate. Specificate nel campo oggetto del mail “Iscrizione CoderDojo”. Nel testo della mail inserite nome e cognome del genitore, nome del ragazzo, scuola e classe frequentata.

COSA PORTARE

  • Un panino o uno snack e una bottiglietta d’acqua per la pausa merenda.
  • Un computer portatile, meglio se con interfaccia wireless, con mouse e la versione offline di Scratch installata (versione 2). Scratch è un programma gratuito che potete scaricare dal sito http://scratch.mit.edu/scratch2download/. Gira su Windows, Mac e Linux. Se avete problemi di installazione scriveteci a coderdojo.ozzanoemilia@gmail.com. Il giorno dell’evento saranno disponibili copie del programma, ma vi consigliamo di installarlo prima per evitare ritardi. Chi avesse difficoltà, lo segnali per tempo via mail.
  • Per i minori di anni 12, il genitore deve rimanere durante tutta la sessione.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Per capire meglio di cosa si tratta, visitate il sito https://coderdojoozzanoemilia.wordpress.com oppure scrivete all’indirizzo coderdojo.ozzanoemilia@gmail.com. Chi vuole essere aggiornato sulle attività del CoderDojo, può inviarci la richiesta di essere inserito nella newsletter dedicata. Se siete interessati a diventare volontari del dojo, contattateci 🙂

E ricordate “Above All: Be Cool”!

Diario del CoderDojo di Natale!

L’ultimo CoderDojo dell’anno si è svolto sabato 17 dicembre, dalle 15 alle 18, presso la Biblioteca comunale 8 marzo 1908. La sala si è dimostrata eccellente e ringraziamo nuovamente il Comune di Ozzano dell’Emilia, la Biblioteca e l’Istituto Comprensivo per averci dato la possibilità di usufruirne. Dei 20 bambini/ragazzi partecipanti, due provenivano dalla scuola secondaria di secondo grado, quattro dalla scuola secondaria di primo grado ed il resto dalla scuola primaria. Dopo un breve ripasso, durante il quale i mentor hanno affiancato soprattutto i bambini che partecipavano per la prima volta al dojo, è stato proposto un progetto natalizio con l’introduzione del cloning degli sprite. La base del progetto è stata muovere un pupazzo di neve per raccogliere dei regali che cadevano dal cielo; se il pupazzo ci riusciva, il punteggio aumentava, mentre se il regalo raggiungeva terra, il pupazzo perdeva una vita. Per ravvivare l’atmosfera c’era anche la neve che scendeva dallo schermo, e se un fiocco toccava il pupazzo … il pupazzo si ingrandiva!
Il cloning è stato usato sia per i regali che per i fiocchi di neve.
Anche questa volta, al termine del pomeriggio, chi voleva ha potuto illustrare il proprio lavoro a tutti gli altri ninja, ed è sempre divertente per tutti vedere fin dove arriva l’inventiva dei ragazzi, che hanno ambientato pupazzi di neve sul suolo lunare, oppure squali in un acquario 🙂

Bellissimo vedere tanti bambini/ragazzi, di età diverse, divertirsi e collaborare per realizzare progetti! Lo scopo del dojo è proprio questo: far sì che i nostri bambini si trasformino da utenti passivi (di videogiochi e smartphone) a utenti attivi, capaci di ideare e realizzare, programmando, i loro giochi … risolvendo, con pazienza e metodo, i problemi che si incontrano nella progettazione e programmazione, insieme!

 

 

CoderDojo di Natale!

Il quinto evento CoderDojo è aperto a 15 bambini/e e ragazzi/e che vogliono imparare, divertendosi, le basi della programmazione con Scratch o a chi vuole approfondire quanto appreso nei primi eventi. Ricordiamo che i posti sono limitati e in caso di esaurimento degli stessi sarà attivata una lista d’attesa alla quale si accederà nel caso in cui dovessero esserci delle rinunce.

DOVE SI TERRA’ E QUANTO DURERA’ L’EVENTO?

Vi aspettiamo sabato 17 dicembre dalle 15.00 alle 18.00 presso la sala al secondo piano della Biblioteca comunale 8 marzo 1908 (P.zza S. Allende, 18) di Ozzano dell’Emilia (BO). L’incontro durerà circa 3 ore durante le quali i ragazzi potranno fare la pausa merenda. L’evento è completamente gratuito.

ISCRIZIONI

Per poter partecipare è necessario iscriversi all’evento mandando una mail all’indirizzo seguente:

coderdojo.ozzanoemilia@gmail.com

Le iscrizioni si accettano a partire dalle ore 21 di domenica 11 dicembre. Le mail che arriveranno prima del momento indicato non saranno considerate. Specificate nel campo oggetto del mail “Iscrizione CoderDojo”. Nel testo della mail inserite nome e cognome del genitore, nome del ragazzo, scuola e classe frequentata.

COSA PORTARE

  • Un panino o uno snack e una bottiglietta d’acqua per la pausa merenda.
  • Un computer portatile, meglio se con interfaccia wireless, con mouse e la versione offline di Scratch installata (versione 2). Scratch è un programma gratuito che potete scaricare dal sito http://scratch.mit.edu/scratch2download/. Gira su Windows, Mac e Linux. Se avete problemi di installazione scriveteci a coderdojo.ozzanoemilia@gmail.com. Il giorno dell’evento saranno disponibili copie del programma, ma vi consigliamo di installarlo prima per evitare ritardi. Chi avesse difficoltà, lo segnali per tempo via mail.
  • Per i minori di anni 12, il genitore deve rimanere durante tutta la sessione.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Per capire meglio di cosa si tratta, visitate il sito https://coderdojoozzanoemilia.wordpress.com oppure scrivete all’indirizzo coderdojo.ozzanoemilia@gmail.com. Chi vuole essere aggiornato sulle attività del CoderDojo, può inviarci la richiesta di essere inserito nella newsletter dedicata. Se siete interessati a diventare volontari del dojo, contattateci 🙂

E ricordate “Above All: Be Cool”!

Diario del quarto evento

Il quarto dojo si è tenuto sabato pomeriggio, 26 novembre 2016, nella Biblioteca Comunale 8 marzo 1908. Questa sede è stata resa disponibile dal Comune e dall’Istituto Comprensivo di Ozzano dell’Emilia, per permettere anche ai ragazzi/e della scuola secondaria di partecipare, visto che il plesso Ciari è accessibile solo alla mattina.

Dei 20 partecipanti, 5 provenivano dal Panzacchi, 14 dalla scuola primaria ed inoltre era presente anche un ragazzo del liceo. Nonostante la differenza di età dei partecipanti, quasi tutti i bambini della scuola primaria non erano alla prima esperienza con Scratch e quindi sono stati in grado di seguire il progetto proposto e lavorare in autonomia, come i ragazzi più grandi. Dopo la consueta introduzione e ripasso, abbiamo proposto di realizzare un labirinto, nel quale bisognava portare uno sprite dall’ingresso all’uscita, evitando pericoli o catturando oggetti che avrebbero abbassato o alzato il numero di vite a disposizione. Ognuno ha realizzato il suo labirinto, secondo il proprio gusto e la propria ispirazione, aggiungendo difficoltà (pareti mobili, mostri svolazzanti, tunnel spazio-temporali) e livelli successivi.

Il locale della biblioteca si è dimostrato perfetto per accogliere un dojo e ci teniamo davvero tanto a ringraziare il Comune, il Dirigente Scolastico, Elisa e il suo gentilissimo papà. Abbiamo anche avuto, come special guest graditissima, l’animatrice digitale dell’Istituto Prof. Gabriella D’Orsi, che ci ha aiutato a seguire i ragazzi più grandi.

La nostra impressione è che si siano divertiti tutti tantissimo (anche i mentor) e che i nostri ragazzi stiano raggiungendo un buon livello di esperienza nella programmazione con Scratch. Sospettiamo che tra qualche mese potremmo iniziare a pensare di istituire una nuova figura all’interno dei nostri dojo: il mentor-junior 🙂